Parte Seconda – Sonnino forza sei

Al bar dello sport parte seconda parliamo di Prima e Seconda categoria. Prima settimana di incontri in questi due attesissimi campionati che non hanno mancato di regalare emozioni e prime sorprese, come il mezzo passo falso del Latina Scalo fermato sul pareggio dal Città di Pomezia. Ma saltano all’occhio anche gli exploit del Montello, capace 

Leggi tutto

progetto-bar-dello-sportAl bar dello sport parte seconda parliamo di Prima e Seconda categoria. Prima settimana di incontri in questi due attesissimi campionati che non hanno mancato di regalare emozioni e prime sorprese, come il mezzo passo falso del Latina Scalo fermato sul pareggio dal Città di Pomezia. Ma saltano all’occhio anche gli exploit del Montello, capace di placare sul nascere la furia del super favorito San Michele, o del Sonnino che batte tennisticamente lo Sporting Terracina facendo sapere a tutti che gli Ausoni sono la squadra da battere. Dall’altra parte non è andata bene ad R11 e Carso, entrambe battute senza appello all’esordio…

CHI SALE…

La matricola Montello ferma subito la favorita
Si sapeva che non era certo arrivata in Prima categoria solo per fare un’apparizione, ma magari nessuno si aspettava subito il primo punto in campionato contro la netta favorita del campionato San Michele. I biancazzurri di Campo stanno cominciando a vedere i primi frutti della preparazione estiva anche dopo aver rodato la squadra nelle due partite di Coppa. Ora bisogna solo ripetersi.

bomber-romaRoma bomber eterno
Il Santa Rita si rinforza in avanti con il capocannoniere Bosone ma a segnare, manco a dirlo, ci pensa ancora lui: bomber Christian Roma. La classe non cambia con il passare degli anni e lui è ancora lì a spiegare a tutti il modo in cui buttare la palla in fondo al sacco. Un suo gol regala i primi tre punti ad un Santa Rita che si candida, con il suo super attacco, a favorita del campionato.

Sonnino, bufera a forza 6
Nonostante i problemi a livello di guida tecnica, con mister Polselli esonerato proprio alla vigilia dell’inizio del campionato. Lo schiacciasassi di Cesare Baroni, però, non sembra averne risentito più di tanto rifilando 6 gol al malcapitato Sporting Terracina. Presto per definire la formazione di Cesare Baroni la squadra da battere del prossimo torneo, ma le prime indicazioni arrivate, soprattutto in una prima giornata così equilibrata, sembrano non lasciare dubbi.

CHI SCENDE…

giovannelliR11 Latina, buio all’esordio
Sembrano già lontani i tempi dove l’R11 mieteva vittime ad ogni partita di campionato. Da lì una straripante promozione in Prima categoria ed un campionato di alti e bassi come matricola ma pur sempre con delle soddisfazioni. Quest’anno mister Giovannelli ha dovuto dare l’addio a Di Raimo, Lizzio, Bidone, Ulgiati, Ghirotto solo per citarne alcuni e la prima giornata ha portato subito una brutta prestazione. Bisognerà lavorare sodo da subito per potersi rialzare.

Latina Scalo subito due punti sprecatimister-iannarilli-latina-sc
Era partita come super favorita del girone M. Un calciomercato da sogno e un pre campionato in cui la formazione di Iannarilli è riuscita a mettere in difficoltà squadre anche di categorie superiore. Poi? Poi alla prima gli scalensi hanno deluso steccando contro un Città di Pomezia che non è certamente un fulmine di guerra. Le attenuanti possono ricercarsi nella poca fortuna e nella tanta imprecisione sottoporta. Siamo certi che il Latina Scalo finirà presto tra gli alti, per ora, però, si merita la prima bocciatura dell’anno.
Carso, batosta casalinga con poche giustificazioni

Esordio shock per il Carso di mister Gilberto Banin. I borghigiani, dopo un primo tempo ordinato, sono crollati letteralmente nella ripresa, prendendo tre reti da un Tre Cancelli ben messo in campo ma non così irresistibile. LL’ imperativo è quello di rientrare in carreggiata il più in fretta possiile per non evitare che questa partenza ad handicap vada ad inficiare sul resto della stagione.

Lascia un commento