Grinta e determinazione, il Latina di Facci va

I tre punti sicuramente erano nei sogni di mister Facci al suo esordio ma è inevitabile sottolineare che i problemi che c’erano prima non sono stati affatto superati. Sicuramente il Latina visto contro il Rieti ha dato una secca risposta a livello psicologico. I problemi di approccio sembrano esser stati spazzati via dalla vivacità di 

Leggi tutto

esultanza-santucciI tre punti sicuramente erano nei sogni di mister Facci al suo esordio ma è inevitabile sottolineare che i problemi che c’erano prima non sono stati affatto superati. Sicuramente il Latina visto contro il Rieti ha dato una secca risposta a livello psicologico. I problemi di approccio sembrano esser stati spazzati via dalla vivacità di Gasperino Cinelli che nel 4-2-3-1 disegnato da Facci sembra trovarsi proprio a suo agio, a patto che si sacrifichi. Ieri Cinelli ha fatto quella fascia come un forsennato, lucido nel cross del vantaggio, ancora più lucido nel ripiegamento difensivo qualche minuto dopo. La chiave è certamente lui, ma stavolta non a partita iniziata ma sin dai primi minuti. Dall’altra fascia però anche Ricciardi ha dato il suo contributo, eccome!Il mancino nerazzurro infatti ha messo in continuia difficoltà la retroguardia avversaria coronando il tutto con una splendida doppietta.

mister-facciIL CALO – Dopo il 2-0 però la squadra è scesa di ritmo e si sono cominciati a vedere alcuni limiti attuali: mancanza di filtro a centrocampo e una difesa forse troppo statica su alcuni cross arrivati in mezzo all’area (e lo dimostrano due occasioni per il Rieti con tiri alti da dentro l’area di rigore). Proprio lì Facci dovrà lavorare, ma non l’ha certo nascosto in conferenza stampa. Ci si aspetta quindi grande lavoro anche in settimana per poter risolvere al più presto questi problemi. Il giocatore più atteso di questo 4-2-3-1 però era il baby Giacinti, simbolo dello schema del nuovo mister. Ebbene il classe ’90 in mezzo a Ricciardi e Cinelli ha faticato a trovare la giusta posizione e non è valso a nulla il cambio di posizione con “Cina” alla mezz’ora del primo tempo. Nella ripresa poi, dopo esser sceso tra Salvagno e Napolioni è uscito per far spazio a Tirelli.

esultanza-ricciardi-2SUPER RICCIARDI – Intanto i tre punti però sono stati messi al sicuro e questo lo si deve ad un super Ricciardi che dopo 3 minuti sblocca il risultato gestendo al meglio un cross dalla sinistra di Cinelli e smarcando il suo diretto avversario concludendo poi a rete. Il raddoppio arriva alla mezz’ora stavolta con una gran botta da fuori ma qui è evidente l’errore della difesa del Rieti che non è uscita a contrastarlo. Sotto di due reti reagisce il Rieti e mette in apprensione Moretto e Mariniello con Esposito. Si va al riposo sul 2-1 però con Panico che sorprende la retroguardia nerazzurra sul secondo palo. Il Latina è troppo timoroso e il Rieti sente odore di impresa. I ragazzi di Apuzzo però non hanno fatto i conti con Maiorani e su un calcio di rigore calciato da Esposito il numero uno pontino si supera deviando in angolo. L’occasione di cambiare in definitiva la partita è praticamente buttata al vento e il Latina riesce poi a punire in contropiede. Salvagno trova il pertugio giusto per lanciare il neoentrato Santucci che poco dopo esser entrato in area batte Mennini con un bel diagonale. Di nuovo due gol di vantaggio e tutto risolto?Assolutamente no perchè intanto Maiorani compie altri due grandi interventi ma poi Panico supera senza problemi Scuoch e la mette di nuovo dentro. L’assedio finale non porta risultati e il Latina ritrova così sorriso e vittoria.

LATINA – RIETI 3-2

Latina: Maiorani, Scuoch, Iozzino, Napolioni (Festa 39’st), Mariniello, Moretto, Ricciardi, Salvagno, R.Majella (Santucci 19’st), Giacinti (Tirelli 27’st), Cinelli. All. Facci. A disp.Vidoni, Facci, Santu, N.Majella. All. Facci
Rieti: Mennini, Bernardi (Nucci 5’st) Pezzotti, Colombini, Leone, Panitti, Mancini (Raggi 24’st), De Simone (Gianfelice 24’st), Esposito, Ippoliti, Panico. All. Apuzzo. A disp.De Vellis, Petrongari, Simonetti, Di Monaco
Arbitro: Maurizio Loni di Cagliari. Assistenti: Bocci e Menicacci di Viterbo
Marcatori: 5′ Ricciardi, 25′ Ricciardi, 43′ Panico, 25’st Santucci, 44’st Panico
Note – ammoniti: Ricciardi, Cinelli, Napolioni, Santucci, Leone, Bernardi.

rigore-parato-da-maioranirosario-majella-in-azioneus-latina

Fotoservizio Gianluca Biniero

Stefano Scala

Lascia un commento