Aprilia, è mal di trasferta!

Ancora una sconfitta in esterna per l’Fc Rondinelle Latina che torna dalla trasferta in terra sarda nella tana dell’Arzachena con un secco 3-1 sul groppone. Una partita strana e decisa dai tantissimi episodi capitati nel corso dei 90’ in cui si è visto praticamente di tutto. Oltre a 4 gol, infatti, saltano all’occhio i 3 

Leggi tutto

bindiAncora una sconfitta in esterna per l’Fc Rondinelle Latina che torna dalla trasferta in terra sarda nella tana dell’Arzachena con un secco 3-1 sul groppone. Una partita strana e decisa dai tantissimi episodi capitati nel corso dei 90’ in cui si è visto praticamente di tutto. Oltre a 4 gol, infatti, saltano all’occhio i 3 espulsi e i tanti ammoniti di un match giocato su altissimi livelli agonistici. Alla fine l’ha spuntata il team di casa che prosegue il suo viaggio a vele spiegate verso i piani alti della classifica.

QUASI CRISI – Dall’altra parte non migliora la situazione di un Aprilia che, partito con l’intenzione di portare a casa dei punti importanti, deve ora fare i conti con un momento sempre più difficile, che, con il passare delle settimane, sta assumendo i contorni di una crisi di risultati dovuta, probabilmente, anche all’assenza di tanti uomini importanti.
Ad Arzachena sono proprio i padroni di casa a partire con il piede sull’accelleratore. Solo un Giudice mastodontico riesce ad evitare il gol rispondendo presente sulle pericolosissime incursioni di Lepore, La Rosa, Maniero e Pirina.

APRILIA IN VANTAGGIO – Dall’altra parte succede quello che non ti aspetti, con le Rondinelle ciniche e pronte a colpire all’unico vero affondo del primo tempo. Piccolo supera in slalom un paio di uomini, entra in area di rigore ma, al momento del tiro, viene contrato da Delogu che lo atterra. Per Tesi di Pistoia non c’è dubbio: calcio di rigore ed espulsione. Dal dischetto Rambaldi non sbaglia e porta in vantaggio i suoi spiazzando Murtas. Sembra mettersi bene per i pontini che, con un uomo in più ed un gol di vantaggiopossono dormire sonni tranquilli, se non fosse che Giudice, per un mani fuori area, si fa espellere poco prima del riposo. Riposo fatale, visto che nella ripresa i sardi reagiscono trovando il pari con un’incornata di Melia, al 20’, per poi operare il sorpasso con una botta da fuori di Masia. Il 3-1 lo mette a segno Condemi su punizione.

ARZACHENA – FC RONDINELLE LATINA 3-1
Arzachena: Murtas, Capone, Melia, Pirina (26´st Delrio), China, La Rosa, Delogu, Masia, Lepore, Maniero, Marini (41´st Condemi). A disp. Fusco, Aloia, Dini, Ghilardi, Molesini. All. Alvardi
Rondinelle: Giudice, Chiarucci, Eramo, Rambaldi, Caputi (16´st Zara), Pedalino (45´pt Marini), Langiotti (29´st Triola), Lolli, Piccolo, Fratangeli, Prosia. A disp. Girometta, Reccolani, Pinna, Oliva. All. Bindi
Arbitro: Tesi di Pistoia
Marcatori: 30’ Rambaldi (rig.), 20’st Melia, 28’st Masia, 46’st Condemi
Note: Espulsi al 31’ Delogu per gioco violento, al 45’ Giudice per fallo di mano fuori area; al 45’st mister Bindi per proteste; Ammoniti Capone, Milia, La Rosa, Lepore, Masia, Condemi, Caputi, Eramo, Piccolo, Rambaldi

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento