Ripetizione della gara per il Vodice

La decisione più attesa della settimana era quella riguardante il match di Coppa Lazio di Seconda categoria tra l’Aurora Vodice e il Real Castro dei Volsci. La partita, terminata 1-0 per i pontini, doveva da regolamento concludersi ai calci di rigore, vista la vittoria con lo stesso punteggio dei ciociari nella gara d’andata. Ed invece 

Leggi tutto

magrinLa decisione più attesa della settimana era quella riguardante il match di Coppa Lazio di Seconda categoria tra l’Aurora Vodice e il Real Castro dei Volsci. La partita, terminata 1-0 per i pontini, doveva da regolamento concludersi ai calci di rigore, vista la vittoria con lo stesso punteggio dei ciociari nella gara d’andata. Ed invece l’arbitro ha fatto disputare i supplementari nei quali l’Aurora Vodice dilagò chiudendo sul 3-0. Come era prevedibile il Giudice Sportivo ha deciso per la ripetizione della partita, stante l’errore tecnico dell’arbitro.

Ma vediamo nel dettaglio tutte le decisioni del Giudice Sportivo:

PROMOZIONE

A carico di dirigenti: inibizione fino al 9 ottobre per Gaetano Stirpe (CLC Priverno) per proteste nei confronti di un assistente arbitrale.
A carico di calciatori: 1 gara a Alfonso Zobel (Formia 1905) e Massimo Garofalo (Nuova Circe)

PRIMA CATEGORIA COPPA LAZIO

A carico di allenatori: squalifica fino al 9 ottobre per Daniele Magrin (Podgora) per proteste nei confronti dell’arbitro
A carico di calciatori: Espulsi dal campo: 2 gare a Yuri Lubirati (Podgora), 1 gara Giovanni Policriti (Podgora). Non espulsi: 1 gara a Manuel Tittoni e Franco Gnessi (Sermoneta)

SECONDA CATEGORIA COPPA LAZIO

A carico di allenatori: inibizione fino al 9 ottobre per Andrea Galiano (Don Bosco Gaeta) per proteste nei confronti dell’arbitro. A carico di calciatori: espulsi dal campo: 2 gare a Tiziano Randi (Atletico Cisterna) e Davis Pappalardo (Olimpia 04), una gara a Andrea De Prosperi (Aurora Vodice).

AURORA VODICE – REAL CASTRO DEI VOLSCI

Inoltre il giudice sportivo in merito alla gara Aurora Vodice Sport Club-Real Castro dei Volsci, esaminato il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio dalla Società Real Castro DEI VOLSCI con il quale si deduce l’irregolare svolgimento della gara, in quanto, l’Arbitro, dopo la conclusione della gara terminata con il risultato di 1-0 a favore  della REAL CASTRO DEI VOLSCI invece di fare eseguire i tiri di rigore, così come previsto dall’art. 2 del C.U. n. 29 del 20/9/2009, ha provveduto a far disputare due tempi supplementari.
–     Per l’effetto richiede l’annullamento della gara per errore tecnico dell’Arbitro.
– Il reclamo è fondato.
– Esaminati gli atti ufficiali si rileva che la gara, alla fine dei tempi regolamentari, si era conclusa con il seguente punteggio: AURORA VODICE – REAL CASTRO DEI VOLSCI 1-0.
– Tale risultato pareggiava l’esito dell’incontro di andata finito 1-0 a favore della Società REAL CASTRO DEI VOLSCI. Nel rispetto delle norme, di cui al C.U. n. 29 dell’11/9/2009 del Comitato Regionale Lazio, queste prevedono all’art. 2  “Verificandosi ulteriore parità, al termine della seconda gara, l’Arbitro procederà a far eseguire i tiri di rigore”. L’Arbitro sul referto riferisce che la gara è proseguita facendo disputare due tempi supplementari, nel corso dei quali la Società AURORA VODICE ha realizzato due reti. Ovviamente, è rilevabile l’errore in cui è incorso l’Arbitro e, pertanto, ai sensi dell’art. 17 comma 4 lett. C del C.G.S. PQM

DELIBERA

– di accogliere il reclamo proposto dalla Società REAL CASTRO DEI VOLSCI
– di ordinare la ripetizione della gara in epigrafe, dando mandato al Comitato Regionale Lazio per gli adempimenti di competenza
– di non addebitare la tassa reclamo.

Lascia un commento