L’Astrea condanna il Latina al primo ko stagionale

Doveva essere una trasferta da vincere a tutti i costi. Ed invece il Latina torna a casa dal “Giannattasio” di Ostia con una sconfitta che fa pensare molto in previsione futura. Ora i punti di distacco dalla vetta, dopo sole quattro giornate, sono ben cinque ma a far riflettere lo staff tecnico pontino dovrà essere soprattutto 

Leggi tutto

il_gol_del_1-0Doveva essere una trasferta da vincere a tutti i costi. Ed invece il Latina torna a casa dal “Giannattasio” di Ostia con una sconfitta che fa pensare molto in previsione futura. Ora i punti di distacco dalla vetta, dopo sole quattro giornate, sono ben cinque ma a far riflettere lo staff tecnico pontino dovrà essere soprattutto l’approccio mentale totalmente sbagliato visto nella gara di ieri. I nerazzurri hanno ceduto il passo all’Astrea (2-1) al termine di una gara nella quale i ministeriali hanno fatto il bello ed il cattivo tempo per una frazione, la prima, per poi difendere il doppio vantaggio nei secondi quarantacinque minuti.

INIZIO SHOCK – Il Latina partirebbe anche con il piglio giusto ma dopo i primi 10 discreti minuti di gioco esce letteralmente dal match. L´Astrea prende coraggio, alza i ritmi ed al secondo vero tentativo passa. Carli si guadagna un calcio di punizione a tre quarti campo, sulla palla si presenta Aglitti che da circa 30 metri lascia partire un sinistro su cui Maiorani si fa trovare impreparato. I nerazzurri sembrano in bambola e i ministeriali sfiorano più volte il raddoppio. Gol che alla fine arriva al minuto 27 grazie a Carli che gira in maniera vincente un corner di Aglitti. 

cinelliREAZIONE TARDIVA – Durante l’intervallo Sibilia prova a ridisegnare il suo Latina gettando nella mischia Cinelli e Giacinti al posto di Festa e Ricciardi. Bisogna però attendere gli ultimi venti minuti per vedere finalmente il Latina che nei minuti finali assedia la porta dell’Astrea. Le azioni più pericolose arrivano dal 70´ in poi: gli ultimi venti minuti sono un vero e proprio assedio. Al 74´ Sgarra sfiora il palo di testa, al 76´ ci prova ancora il difensore ed ancora una volta la mira è sbagliata. Il gol che dimezza lo svantaggio arriva al 80´, con un colpo di testa di Rosario Majella su cross da calcio di punizione di Salvagno. Al 83´ ancora è ancora Majella ad essere pericoloso, ma davanti a Roversi lo grazia con un pallonetto che termina sulla traversa. L’ultima chance è ancora per Majella ma sulla sua rovesciata Roversi è attento e salva la vittoria dei ministeriali.

ASTREA-LATINA 2-1

Astrea: Roversi, Tremiterra, De Santis, Fatello, Attardo, Curcio, Braccani, Narcisi, Giuntoli, Aglitti (74´ Ronzani), Carli (56´ Aurino) (84´ Paris). A disp.: Amoddio, Covi, Persia, Fantini. All.: Di Franco

Latina: Maiorani, Scuoch, Iozzino, Sgarra, Festa (46´ Cinelli), Facci, Tirelli (67´ Troisi), Salvagno, Santucci, Ricciardi (46´ Giacinti), Majella. A disp.: Vidoni, Santu, Napolioni, Caputi. All.: Sibilia

Arbitro: Di Stefano di Brindisi. Assistenti: Argentieri e Lamoratta di Viterbo

Marcatori: 15´ Aglitti, 27´ Carli, 80´ Majella

Note – Ammoniti: Santucci, Cinelli, Troisi

Fotoservizio: Gianluca Biniero

Davide Di Cesare

Lascia un commento