Rondinelle per rialzarsi, Fondi con la capolista

Rondinelle senza punte per il ritorno al “Quinto Ricci” contro il Pomezia. Per il match di domani (calcio di inizio alle ore 15) mister Massimo Bindi sarà quindi costretto a reinventarsi per l’ennesima volta in questa stagione la formazione titolare. Senza Corsetti, squalificato per due gare, e Venerelli, out per i noti problemi di ordine 

Leggi tutto

prosiaRondinelle senza punte per il ritorno al “Quinto Ricci” contro il Pomezia. Per il match di domani (calcio di inizio alle ore 15) mister Massimo Bindi sarà quindi costretto a reinventarsi per l’ennesima volta in questa stagione la formazione titolare. Senza Corsetti, squalificato per due gare, e Venerelli, out per i noti problemi di ordine burocratico inerenti al suo tesseramente, non rimane che il solo Prosia, lì davanti.

SCELTE OBBLIGATE – Pare scontato, dunque, l’utilizzo dell’esperto ariete apriliano nel reparto avanzato, utilizzatissimo, anche troppo vista l’età, in questo inizio di stagione visto la mancanza di alternative. Un ritorno sul mercato a novembre, dunque, appare più che scontato. Adesso, però, formazione-apriliabisogna pensare al Pomezia e ai tre punti, obiettivo imprenscindibile della quarta uscita di campionato per l’Aprilia dopo un pareggio e una sconfitta.

LA FORMAZIONE – In formazione dovrebbe rivedersi Lolli a centrocampo accanto a Pietrucci. Sui lati probabile impiego di Langiotti a sinistra e Pedalino a destra, con D’Ambrosio a fungere da vice-Corsetti alle spale, come detto, di bomber Prosia.

pannozzo-1FONDI – Si torna all’Arnale Rosso ed il Fondi di Liquidato non vuole assolutamente sbagliare. Arriva il Flaminia Civitastellana, formazione al momento in vetta al girone G a quota sette punti. Due sono quindi i punti che separano la squadra di Sandro Pocheschi da quella di Liquidato, ferma a quota cinque. Le due formazioni rappresentano due filosofie calcistiche diametralmente opposte. Da una parte la miglior difesa del girone, quella del Fondi, con due sole reti al passivo, dall’altra il Flaminia, che vanta il miglior attacco con beh undici reti all’attivo realizzate in sole tre gare. La grande prolificità della formazione viterbese, trascinata fondi-calcio1dal bomber La Cava e da Gentili, certamente non farà dormire sonni tranquilli all’allenatore rossoblu. Dal canto suo, anche mister Pocheschi deve fare i conti con una difesa che fino ad ora si è mostrata granitica e che concede pochissimo agli avversari. Mister Liquidato, nonostante finora abbia schierato sempre la sua squadra con il tridente, è riuscito a non far mai sbilanciare troppo le sue formazioni. Il Flaminia invece non si è finora mostrato esattamente impenetrabile. Difficile prevedere l’esito della gara.

Terenzi e  Stefanelli

Lascia un commento