Coppa, Agora e Cisterna ad un passo dalla qualificazione

Sette giorni per poter programmare il passaggio del turno e poter studiare le possibili mosse per poterlo ottenere. La seconda categoria torna in campo con tre formazioni su cinque che avranno la possibilità di giocarsi il prossimo turno tra le mura casalinghe. Occhi puntati sul campo di via Bruxelles che alle 11 vedrà i padroni 

Leggi tutto

maurizio-pintiSette giorni per poter programmare il passaggio del turno e poter studiare le possibili mosse per poterlo ottenere. La seconda categoria torna in campo con tre formazioni su cinque che avranno la possibilità di giocarsi il prossimo turno tra le mura casalinghe. Occhi puntati sul campo di via Bruxelles che alle 11 vedrà i padroni di casa dell’Agora difendere l’1-0 dell’andata contro il Carnello. L’impegno doppio per mister Pinti è quello di trovare da subito i giusti equilibri per i match casalinghi, limite dei rosanero negli ultimi anni. Sarà più ardua la gara di ritorno per l’Aurora Vodice che ospiterà il Real Castro Volsci nel pomeriggio (15:30) con l’obbligo di ribaltare l’1-0 dell’andata e poter sognare ancora in coppa Lazio.

IL DERBY – Stesso orario per il derby tra Don Bosco Gaeta e Virtus Pontinia con gli ospiti che partono dal 3-2 dell’andata e puntano decisamente a superare il Don Bosco anche in trasferta. Partita certamente aperta a qualsiasi risultato al Riciniello visto la pioggia di reti del match di andata. I ragazzi di mister Galiano però partono dalla convinzione di dover affrontare una difesa tutt’altro che solida. Di Girolamo con il suo gol al ’44 della ripresa ha prolungato la speranza dei suoi compagni ed ora tra le mura casalinghe vietato sbagliare. Sarebbe un peccato sbagliare anche per l’Atletico Cisterna che parte dal 2-1 dell’andata ma che ha per lunghi tratti avuto in mano la partita.

QUI CISTERNA – Con la Roma 70 si dovrà ripetere la grande prova mostrata a Cisterna e cercare di mantenere la concentrazione fino alla fine. Infatti proprio nella ripresa la Roma 70 è riuscita a riaprire i giochi. Chiude l’impegno di Sora dell’Olimipia che sfiora i limiti dell’impossibile. C’è da ribaltare un 3-0 casalingo che lascia pochissime speranze ai ragazzi di Cecconi ma comunque si deve onorare l’impegno. Bisognerà mettere in crisi da subito la formazione del Valleradice per poter vedere se ci sarà aria di impresa.

Ritorno di coppa Lazio

AGORA SANTA RITA-CARNELLO (11)
AURORA VODICE-REAL CASTRO VOLSCI (15.30)
DON BOSCO GAETA -VIRTUS PONTINIA (15.30)
ROMA 70 –ATLETICO CISTERNA (14.30)
VALLERADICE – OLIMPIA 04 (15.30)

Stefano Scala

Lascia un commento