Latina, Santucci faccia a faccia con il passato

All’ombra del Domenico Francioni di Latina si respira già aria di derby. Quello contro il Gaeta servirà ai ragazzi di Sibilia per prendersi i primi 3 punti di questa stagione. Un derby che però offrirà vari spunti interessanti. Tra tutti, però, il maggiore è offerto da Nilo Santucci, il grande ex di turno che attende 

Leggi tutto

nilo_santucci1-copiaAll’ombra del Domenico Francioni di Latina si respira già aria di derby. Quello contro il Gaeta servirà ai ragazzi di Sibilia per prendersi i primi 3 punti di questa stagione. Un derby che però offrirà vari spunti interessanti. Tra tutti, però, il maggiore è offerto da Nilo Santucci, il grande ex di turno che attende ancora il primo gol in campionato. “E’ inutile negarlo – ha affermato l’attaccante nerazzurro – Per me non sarà una gara come le altre. Il Gaeta è la squadra in cui ho giocato di più in tutta la mia carriera, non mi era capitato mai di vestire la stessa maglia per tre stagioni di fila. Inoltre a Gaeta ho conosciuto la mia attuale compagna e ho lasciato tanti amici, poi ho un bel rapporto con tutti i tifosi”.

ESULTO O NON ESULTO? – 89 reti: 70 in campionato e 19 in Coppa nell’arco di tre anni con la maglia biancorossa, domenica si ritroverà la sua ex squadra davanti, ma nel caso in cui dovesse segnare ancora non sa come si comporterà. “L’abitudine della maggior parte dei calciatori è quella di non esultare nel caso in cui si segni un gol – ha continuato Santucci – Penso questo sia giusto quando si realizza una rete nello stadio dell’ex squadra: se questa gara si fosse giocata al Riciniello in caso di gol non avrei esultato. Giocando in casa nostra, però, le cose cambiano: ci sono i tifosi del Latina da rispettare, è la prima partita al Francioni e tutti ci attendono con grande entusiasmo. Al momento non posso dire come reagirei in caso di una mia rete, il mio andrea_morettocomportamento dipenderà dallo stato d’animo di quel preciso momento. Anche se per adesso stiamo parlando solo di eventualità, visto che – ha detto col sorriso Santucci – Non è sicuro che sarò io a giocare in attacco per problemi alla gamba”.

MORETTO – in casa nerazzurra, infine, si festeggia la convocazione di Andrea Moretto per l’Europeo che la nazionale Under 18 di serie D giocherà a partire dal 21 settembre a Rimini. Moretto dopo le numerose chiamate per gli stage azzurri, è stato giustamente premiato con l’inserimento nella rosa azzurra che giocherà questo campionato Europeo.

Lascia un commento