Il Priverno punta la corazzata Roccasecca

Il ritardo nell’inizio della preparazione non dovrà essere un handicap. Per questo in casa C.L. Priverno il gruppo, agli ordini di mister Borelli, sta svolgendo due sedute giornaliere e tanta tattica per recuperare il tempo perso, in modo da portare già dalla prima di campionato la squadra ad un buon livello di condizione. Mentre il 

Leggi tutto

Mister Giuliano BorelliIl ritardo nell’inizio della preparazione non dovrà essere un handicap. Per questo in casa C.L. Priverno il gruppo, agli ordini di mister Borelli, sta svolgendo due sedute giornaliere e tanta tattica per recuperare il tempo perso, in modo da portare già dalla prima di campionato la squadra ad un buon livello di condizione. Mentre il gruppo suda sul campo del “San Lorenzo”, il diesse Luigi Pannozzo ha chiuso numerose trattative.

Sono arrivati infatti in casacca biancoceleste i difensori Andrea Pannozzo ex Pro Calcio Fondi, Mauro Rossetti dal Cecchina e Frabotta, classe ’92 dal Terracina. Da segnalare anche l’arrivo dei centrocampisti Matteo Casaburi ex F.C. Latina, Andrea Fusco ex Virtus Latina, Cecconi, Emanuele Parisella, Paniccia e Altobelli dalla Vis Terracina e infine l’attaccante Luigi Vattucci ex Trivento. Nella giornata odierna matteo-casaburiil diesse Pannozzo è pronto per chiudere le ultime tre trattative con giocatori di esperienza, di categoria superiore. Una rosa che verrà completata da diversi giovani che provengono dal campionato Juniores d’Elite e regionali. “E’ chiaro che siamo partiti fortemente in ritardo – dice il diesse biancoceleste – ma questo non ci spaventa. Adesso è un Priverno completamente diverso dal passato”.

Domenica esordio casalingo per il Priverno che ritorna a giocare nello storico impianto del “San Lorenzo”, nel centro del paese. L’avversario però sarà subito di quelli da brividi. Sui Lepini arriverà infatti il Roccasecca che punta deciso alla Promozione in Eccellenza: “Giochiamo subito contro la favorita alla vittoria finale – chiude Pannozzo – E forse è un bene. L’entusiasmo dei nostri giovani e il calore dei tifosi potranno essere la nostra arma vincente in più. Iniziare con una vittoria sarebbe veramente il massimo, non sarà semplice vista la forza del Roccasecca, però noi abbiamo il dovere di provarci senza remore”.
Paolo Annunziata

Lascia un commento