II categoria – L’Olimpia punta ancora su Marco Cippitani

Dopo la cocente delusione del girone d’andata mista allo stupore di un grande ritorno l’Olimpia cerca di trovare equilibri e puntare al grande salto la prossima stagione. Per fare tutto ciò la società ha deciso di puntare nuovamente sull’allenatore-giocatore Marco Cippitani che ben si è comportato nella seconda fase del campionato. “Ammetto che nessuno si 

Leggi tutto

Marco CippitaniDopo la cocente delusione del girone d’andata mista allo stupore di un grande ritorno l’Olimpia cerca di trovare equilibri e puntare al grande salto la prossima stagione. Per fare tutto ciò la società ha deciso di puntare nuovamente sull’allenatore-giocatore Marco Cippitani che ben si è comportato nella seconda fase del campionato. “Ammetto che nessuno si sarebbe aspettato un girone di ritorno del genere – afferma il presidente Ferdinando De Mori – doveva fare il traghettatore e cercare di ottenere più punti possibili”.

Il tecnico nerazzurro sarà affiancato come la scorsa stagione da Santilli che comunque non attaccherà gli scarpini al chiodo ma continuerà a giocare. Con la conferma di Cippitani arriva anche la conferma del Caetani, campo di gioco sermonetano che ha visto l’Olimpia protagonista in questi anni. Oltre alla prima mossa sulla panchina la società si sta già muovendo per quanto riguarda il “parco giocatori”.

Non ci saranno grandi cambiamenti però già qualcuno sembra con le valige pronte. Antonetti per motivi personali ha già lasciato, insieme a lui l’Olimpia perde una pedina fondamentale come Claudio Cecconi che scenderà in Terza. «Ci dispiace dell’addio di Claudio – afferma un rammaricato De Mori – perché era sicuramente importante del nostro scacchiere, poi ha avuto parecchi problemi fisici e non ha potuto dare il 100%».

Non sono certi di restare nemmeno Battista, Mangiapelo mentre Passini ha parecchie richieste da società di cecconicategorie superiori e ancora non sa se resterà a Sermoneta. Per gli arrivi invece circolano solo nomi ma non c’è niente di ufficiale. Sicuramente l’Olimpia è alla ricerca di una punta di categoria, di grande fisico e che sappia calarsi nella mentalità della Seconda categoria, senza dimenticare un bel bottino di gol che si chiede ad ogni centravanti.

Ci saranno innesti anche nel reparto difensivo dove Troiano, Graziano e Baldassarra sembrano troppo soli. Intanto ci sono già parecchie conferme: da Elio Mancini, importantissimo per gli equilibri nerazzurri, fino a Saoud per poi arrivare a Luciano Benvenuti, quasi una meteora nell’era Coluzzi e poi falcidiato dagli infortuni nella seconda metà di stagione. Il prossimo anno sarà sicuramente per lui un campionato importante, per dimostrare a tutti di non essere finito e di poter tornare quel bomber da 50 gol in due anni.

Stefano Scala

Lascia un commento