EuroSoccer – Resoconto della settimana, regna l’equilibrio

Terza giornata in archivio all’EuroSoccer, in corso di svolgimento al Boschetto. Sembra essere l’equilibrio il grande protagonista, in entrambi i gironi della competizione. Nel gruppo A sono tre le squadre in testa a punteggio pieno: Adolfo, Space Time e Avant/Garde hanno infatto vinto la loro terza partita consecutiva, proseguendo così la loro cavalcata in vetta 

Leggi tutto

Hot dogTerza giornata in archivio all’EuroSoccer, in corso di svolgimento al Boschetto. Sembra essere l’equilibrio il grande protagonista, in entrambi i gironi della competizione. Nel gruppo A sono tre le squadre in testa a punteggio pieno: Adolfo, Space Time e Avant/Garde hanno infatto vinto la loro terza partita consecutiva, proseguendo così la loro cavalcata in vetta alla classifica a quota nove.

Adolfo ha passeggiato con lo Studio Tecnico A. Selicato, fanalino di coda del girone: 13-3 il punteggio finale di una sfida nella quale il grande protagonista è stato Del Giudice, autore di ben sei reti che lo portano nettamente in testa alla classifica cannonieri con diciotto centri, sei in più del compagno di squadra Marco Ruffa, a segno quattro volte contro Selicato. Tra le fila di Adolfo c’è spazio anche per i gol di Gianluca Ruffa, Ugolini e Conte, mentre a salvare l’onore dell’ultima in classifica ci pensano Rinaldi e De Santis con una doppietta. Altro testa-coda quello tra Space Time e Bar Marasca, vinto dai primi ma al termine di un match comunque combattuto. La corazzata di Cristofoli (tripletta per lui) si impone per 6-4 ma soffre al cospetto di un Bar Marasca trascinato dalla doppietta di Orlandini e dai sigilli di Pitu e Perroni. Ancora più difficile il compito della terza capolista, Avant/Garde che ringrazia Madonna (tre reti) e supera di misura Dimensione Ufficio. Pari, infine tra Biemme FC e Hot Dog che rimangono così nella pancia della classifica.

Ancora più equilibrato il girone B, nel quale sono ben quattro le squadre in testa, a quota sei. L’unica a punteggio pieno rimane però Nippon Car che ha una gara in meno rispetto alle avversarie. Nazianzeno e soci superano L.D.A. e la raggiungono in vetta, dove stazionano anche Dandoo, a valanga sulla cenerentola Tefaticate (9-2) e Fantasia Moda che si impone per 7-4 su FC. Protagonisti assoluti Faggioni e Trabacchin, quattro reti il primo e tre per il secondo, mentre ad FC non serve a nulla la doppietta di Campagna. Primi tre punti, infine per P.M.L. 2004 che approfitta della mancata presentazione di Linea Verde per muovere la classifica. Sconfitta doppiamente amara invece per Linea Verde, che oltre a perdere l’imbattibilità, subiscono anche la penalizzazione di un punto dovuto alla sconfitta a tavolino, scivolando così in quinta posizione ad un solo punto però dalle fantastiche quattro di testa.

Lascia un commento