II^categoria girone N – Il Sales dei miracoli

Ha dovuto sudare 4′ minuti oltre il 90′, ma, alla fine, il Sales Latina di Marco Ciaramella è riuscito a compiere l’impresa centrando i 3 punti che mandano gli oratoriali allo spareggio salvezza contro il Bella Farnia. Rimangono intatte, dunque, quelle speranze da parte dei biancoverdi di arrivare ad agguantare quella salvezza (spareggio previsto domenica, 

Leggi tutto

ciaramellaHa dovuto sudare 4′ minuti oltre il 90′, ma, alla fine, il Sales Latina di Marco Ciaramella è riuscito a compiere l’impresa centrando i 3 punti che mandano gli oratoriali allo spareggio salvezza contro il Bella Farnia. Rimangono intatte, dunque, quelle speranze da parte dei biancoverdi di arrivare ad agguantare quella salvezza (spareggio previsto domenica, con il Comunale di Pontinia e il Morgagni di Borgo Grappa in ballottaggio) che già nel girone di andata sembrava ampiamente compromessa. Un traguardo importante, che mister Marco Ciaramella ha sempre creduto di poter tagliare e…

“…Tengo innanzitutto a precisare che contro la Virtus Cisterna è stata partita vera. Perchè lo so come funziona in questo ambiente e tutti staranno già a malignare su questa nostra vittoria. Una vittoria arrivata in rimonta grazie ancora una volta al carattere ed alla determinazione di questi ragazzi che non posso non elogiare. I nostri avversari non ci hanno regalato nulla, come, per fortuna, non ha fatto l’Atletico Nettuno con il Bella Farnia. Adesso sarà spareggio, dobbiamo crederci”.

Diametralmente opposto il morale con cui arrivano all’appuntamento (presumibilmente si giocherà domenica prossima) le due formazioni: “Sì, noi arriviamo con il morale alle stelle e forti di una grandissima rimonta grazie ai 12 punti ottenuti nelle ultime 6 partite (basti pensare che al giro di boa il Sales è arrivato con soli 14 punti). Loro, invece, saranno demoralizzati per aver gettato al vento quest’occasione. Dovremo puntare proprio su questo punto di vista, anche se il Bella Farnia non è certo avversario da sottovalutare”.

Eroe di questa impresa del Sales, il giovanissimo Anthony Dinghat. Con i esultanza-sales-latinasuoi gol il colored biancoverde ha trascinato i latinensi verso punti pesanti come macigni: “Sì, ad Anthony va dato gran parte del merito. E’ un ragazzo giovanissimo, punto fermo della Juniores, ma che si è saputo ritagliare pian piano un posto da titolare. Io gli ho dato fiducia e lui mi ha ripagato con gol e con ottime prestazioni. Ma non dimentichiamo il resto di questa squadra, la stessa della Terza categoria che, nonostante la palese differenza tecnica con altre compagini, ha saputo dare il massimo ed arrivare a giocarsi la salvezza. Tra tutti vorrei mensionare il nostro attaccante, Palma (autore del gol del pari a Tre Cancelli), che a 40 anni suonati riesce ancora ad essere decisivo. Un risultato su cui nessuno avrebbe scommesso un soldo bucato alla vigilia del campionato”.

Gianpiero Terenzi

 

Lascia un commento