II^categoria Girone O – Roccagorga – Santa Croce vista con gli occhi degli altri mister

Itri capolinea del Girone «O». Al «Comunale» della cittadina del sud-pontino, infatti, ci si gioca il titolo del raggruppamento in uno spareggio da brividi. In campo Roccagorga e Santa Croce, alle quali non sono bastate trenta partite per separarsi nella classifica finale di questo campionato. Calcio di inizio alle ore 16, quindi, per una partita 

Leggi tutto

domenico-tramentozzi-copiaItri capolinea del Girone «O». Al «Comunale» della cittadina del sud-pontino, infatti, ci si gioca il titolo del raggruppamento in uno spareggio da brividi. In campo Roccagorga e Santa Croce, alle quali non sono bastate trenta partite per separarsi nella classifica finale di questo campionato.
Calcio di inizio alle ore 16, quindi, per una partita attesissima non solo dagli addetti ai lavori, ma anche dalle due tifoserie.

Si prospetta quindi il pubblico delle grandi occasioni: si parla di un centinaio di persone in arrivo da Castelforte e del doppio delle unità da Roccagorga.

Per quanto riguarda le ultime dai campi, qualche piccolo problemino di formazione in casa Santa Croce, dove mister Sessa dovrà fare a meno di Passaretti e Petito. Altra situazione invece per il tecnico lepino, Ubaldo Stefanini, che potrà contare su tutta la rosa a propria disposizione. Il risultato finale, in ogni modo, non dovrebbe condizionare il passaggio in Prima categoria di entrambe le formazioni, in virtù anche dei ripescaggi previsti per le seconde classificate.

Noi di zonapontina.com ci siamo divertiti a giocare questo spareggio attraverso i pronostici degli altri mister del Girone “O”:

ceccarelli-4-virtus-pontiniaMarco Ceccarelli (Virtus Pontinia): Vedo leggermente favorito il Santa Croce, anche in virtù dei due scontri diretti vinti durante il campionato. Nelle ultime giornate, poi, i ragazzi di Sessa sembrano avere davvero una marcia in più. Occhio a Pastore: il suo rientro nell’ultimo mese e mezzo di campionato ha cambiato volto al Santa Croce”.

Andrea Galiano (Don Bosco Gaeta): “Se devo proprio scegliere una favorita dico Santa Croce, ma credo che il match finirà in parità. In gare come queste è difficile che le due formazioni si scoprano e quindi i calci di rigore potrebbero essere la soluzione più probabile. L’uomo che può decidere il match è Pastore: un giocatore come lui che ha un passato in Eccellenza può fare la differenza in gare di questa importanza”.

Antonio Picano (Penitro): “Dico Santa Croce per il brillante finale di campionato del quale si sono resi protagonisti. L’undici di Sessa arriva a questo spareggio sulla scorta della grande rimonta operata nelle ultime giornate. La velocità di giocatori come Forlani e Sorreca potrebbe risultare decisiva, ma attenzione a Fabio Palluzzi, un calciatore in grado di inventare gol in qualsiasi momento”.

Fabio Di Vezza (Real Vallemarina): “A mio avviso la spunterà il Roccagorga. I rossoneri sono un gran gruppo dal punto di vista caratteriale e questa peculiarità potrebbe favorirli in una gara da dentro o fuori come questa. Facile dire che potrebbe essere Palluzzi il giocatore decisivo: il capocannoniere del girone va sempre temuto”.

Fabrizio Pannozzo (ex mister Virtus Lenola): “Vedo nettamente favorito il Santa Croce. Oltre ad aver finito il campionato alla grande, i ragazzi di Sessa hanno dalla loro quel pizzico di esperienza in più che potrebbe portare il match dalla loro parte. Gli uomini decisivi potrebbero essere Forlani con la sua rapidità e Carpino con la sua abilità sui calci piazzati”.

Davide Di Cesare

Lascia un commento