II categoria O – Severini tiene in vita la Virtus Pontinia, Roccagorga agganciato in vetta dal Santa Croce

Minuto novantadue: Coco, lanciato nello spazio, viene atterrato da Di Raimo. Per il signor Gennaro di Latina è calcio di rigore: dal dischetto si presenta Severini che non sbaglia e regala alla Virtus Pontinia un pareggio che tiene accesa la fiammella della speranza promozione in casa biancoblu. Tanti rimpianti, invece, per il Roccagorga che con 

Leggi tutto

cammaroneMinuto novantadue: Coco, lanciato nello spazio, viene atterrato da Di Raimo. Per il signor Gennaro di Latina è calcio di rigore: dal dischetto si presenta Severini che non sbaglia e regala alla Virtus Pontinia un pareggio che tiene accesa la fiammella della speranza promozione in casa biancoblu. Tanti rimpianti, invece, per il Roccagorga che con un successo avrebbe ipotecato il titolo. Il 2-2 maturato al «Romolo Orsini», in ogni modo, è un risultato giusto per quanto visto sul terreno di gioco. Per un’ironia della sorte, la Virtus ha trovato il pari allo stesso modo del Roccagorga nella sfida d’andata: ossia, dal dischetto e nel recupero. I ragazzi di Ceccarelli erano passati in vantaggio all’11 con Marocco, abile a sfruttare un’errata uscita di Di Raimo. I rossoneri trovavano il pari nel finale del primo tempo su calcio di rigore, assegnato per un presunto fallo di Sist su Cammarone. Il penalty veniva trasformato da Fabio Palluzzi. Nella ripresa, la capolista ribaltava la situazione con una perfetta punizione di Cammarone. Sembrava fatta per il Roccagorga ma la compagine di Stefanini non aveva fatto i conti con l’orgoglio della Virtus che trovava, come detto, il definitivo pari nel recupero.

 

IL TABELLINO

ROCCAGORGA – VIRTUS PONTINIA 2-2

Roccagorga: Di Raimo, Iaconelli, Romanzi (15’st Bonanni A.), Iafrate (18’ Tramentozzi), Guspini A., Gerotto, Cammarone, Bonanni G., Fusco, Palluzzi, Aronne (33’st Coia). A disp.: Orsini, Basilico, Guspini I., Orsini F. All.: Stefanini.

Virtus Pontinia: Sist, Palluzzi (37’ Ranellucci), Donnarumma (36’st Coco), Sugamosto (26’st Isotton), Zomparelli, Esposito, Francescato, Mattei, Marocco, Severini, Guzzon. A disp.: Andriollo, Buongiorno, Pietricola, Marchionne. All.: Ceccarelli.

Arbitro: Gennaro di Latina

Marcatori: 11’ Marocco, 45’ (rig.) Palluzzi, 27’st Cammarone, 47’st (rig.) Severini

 

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE O

VIRTUS LENOLA – SANTA CROCE 1-4

Virtus Lenola: Pannozzo R., Mattei, Giorgio, Rosati, Di Nardo, Amarante, Di FOnzo, Davia, Pannozzo F., Zizzo, Chiodi. A disp.: Offidani, De Filippis, Magni, Venditti. All.: Fabrizio Pannozzo.

Santa Croce: Palmieri, Doglioso, Nortini, Ruggiero, Pieroncini, Campanile, Sorreca, Riccardi (15’st D’Onofrio), Pastore (30’st Petito), Carpino, Forlani (20’st Zuccheroso). A disp.: Lettieri, Passaretti, Del Vecchio, Capraro. All.: Polidoro.

Marcatori: 10’ Amarante, 20’ Riccardi, 25’pt e 24’st Pastore, 30’ Forlani

Colpo del Santa Croce che si impone in rimonta a Lenola e aggancia il Roccagorga in vetta, superando anche la Virtus Pontinia. Allo stadio “Borsellino Falcone e scorta” i rossoverdi partono a mille e trovano il vantaggio con Amarante. La reazione dei ragazzi di Sessa però è devastante: in dieci minuti, tra il 20′ e il 30′, Pieroncini e compagni ribaltano completamente la situazione con i centri di Riccardi, Pastore e Forlani, giunto al sigillo numero undici in campionato. Nella ripresa arrotonda il risultato ancora Pastore che sigla la sua doppietta personale e dimostra ancora una volta che il suo rientro ha giovato alla manovra offensiva del Santa Croce.

 

CAMPODIMELE – DON BOSCO GAETA 3-2

Campodimele: Zannella, Romanelli (1’st Maffei G.), Lorello, Quinto, Fidaleo, Mastrobattista, Grossi, Savelli (34’st Maffei A.), Ialongo, Carnevale, Mazziotti. A disp.: Pecchia, Coledanchise. All.: De Meo.

Don Bosco Gaeta: Leboffe, Di Tucci, De Santis, D’Amante F., D’Onofrio (36’st Magnatti), Toscano, Schiano, Ortenzi, Di Giacomo, Musetti (29’st Fantasia), Bartolomeo. A disp.: De Carolis, Leccese, Mancini, Krol, Spigniese. All.: Galiano.

Marcatori: 5’ Bartolomeo, 43’ Ortenzi, 18’st Quinto, 25’st Lorello, 29’st (rig.) Carnevale

Rimonta incredibile del Campodimele che recupera da 0-2 a 3-2 con la Don Bosco Gaeta e continua a credere nella salvezza. E pensare che fino al 25′ della ripresa i ragazzi di De Meo erano matematicamente retrocessi, vista la contemporanea vittoria del Real Vallemarina. Poi, dopo la rete di Quinto, ecco in rapida sequenza i gol di Lorello e Carnevale (quest’ultimo su rigore contestatissimo dagli ospiti) che rendevano vane le segnature nel primo tempo di Bartolomeo e Ortenzi. Per gli oratoriali una brutta sconfitta che rimette in gioco Penitro e Real Sonnino per l’ultimo posto disponibile per la prossima Coppa Lazio.

 

porcedduPENITRO – ROCCASECCA PROSSEDI 4-1

Penitro: Amoroso (35’st Zangrillo), Di Tucci, Di Florio, Morlando, Cianciaruso, Proto, Di Russo (25’st Latina), Pezzola, Pirolozzi (30’st Cardillo), Porceddu, Raccuglia. A disp.: Filosa. All.: Picano.

Roccasecca Prossedi: Mirandola, Nasiri, Brusca, Paris (30’st Pongelli), Pincivero, Palladini, Vona, Reali, Bianchi, Marroni, Suprano.

Marcatori: 25’e 37’ Pezzola, 30’ (rig.) Vona, 25’st Pirolozzi, 30’st Porceddu

Note – Al 42’ Pezzola ha fallito un calcio di rigore.

Il Penitro strapazza il fanalino di coda Roccasecca Prossedi e aggancia la Don Bosco Gaeta al quarto posto. I gialloverdi tornano così a sperare nella qualificazione in Coppa Lazio. A Formia la doppietta di Pezzola nel primo tempo vanifica il momentaneo pareggio ospite di Vona (a segno dal dischetto). Lo stesso numero otto gialloverde fallisce un penalty ma poi ci pensano Pirolozzi e Porceddu nella ripresa ad arrotondare il risultato.

 

REAL SONNINO – MARINA CLUB 1-0

Real Sonnino: Grenga A., Menichelli S., Paglia, De Angelis G., Grossi S., Sacchetti, Grossi L., Celani S., Parisella, Verdone M. (1’st Paparelli), Pietricola. A disp.:Reggio, Menichelli C., De Cupis, Fanti, De Angelis V., Cantagalli. All.: Lorenzo Magnarelli.

Marina Club: Bencivenga, Castaldo P., Lombardi, Rasile, Collalti, Conte F., Conte G., Esposito, De Riso (30’st Santovito), Saponaro, Colombo (32’st D’Adamo). A disp.: Di Biase, Tucciarone, La Racca, Colaruotolo. All.: Simeone.

Marcatore: 20’ Pietricola

Pietricola condanna alla sconfitta il Marina Club e regala al Real Sonnino ancora speranze di Coppa Lazio. Il morbido pallonetto del numero undici di casa al 20′ decide un match giocato a viso aperto da entrambe le formazioni in campo. L’undici di Lorenzo Magnarelli si porta così a tre punti dal quarto posto ma il calendario ora non è certo favorevole ai gialloblu. Il Real, infatti, se la dovrà vedere prima con i cugini del Sonnino in un infuocato derby e poi, nell’ultima giornata, con un Santa Croce a caccia del titolo di seconda categoria. 

 

REAL VALLEMARINA – SONNINO 1-0

Real Vallemarina: Palmacci, Colantuono G., Macchiusi S., Di Vezza, Tarquinio, Renzi, Macchiusi A., La Rocca, Trani (22’st Iacovacci M.), Cappiello, Zannella (29’st Polverino). A disp.: Altobelli, Bianchi M. All.: Fabio Di Vezza.

Sonnino: Bernardini V., Di Micco, Madeccia, Tramentozzi A., Celani M., Iacovacci, Bernardini G., Merluzzi, Tramentozzi M., Tocci (34’st Rossetti V.), Celani F. (1’st De Angelis). A disp.: Tramentozzi P., Ippoliti V. All.: Cantagalli.

Arbitro: Lombardo di Latina

Marcatore: 19’ Macchiusi

Note – Ammoniti Renzi, Cappiello e Tocci.

Basta il gol di Angelo Macchiusi al Real Vallemarina per avere ragione del Sonnino. La rete del numero sette rossoblu però non serve a festeggiare la matematica salvezza. L’undici di Di Vezza, infatti, complice il successo del Campodimele rimane quattro lunghezze al di sopra della zona rischio e non potrà certo dormire sonni tranquilli negli ultimi centottanta minuti di questa stagione.

  

SAN LORENZO – MONTENERO 3-0

San Lorenzo: Ianniello G., Testa Giuseppe, Di Viccaro (25’st Testa Gianmarco), Cappelli, Corelli, Zanna, Perella, Di Bello, Freda (30’st Missale), Ianniello I., Andreoli. All.: Rando.

Montenero: Malandrini, De Cupis, Fucci, Ross, Aquino, Teresi, Calisi, D’Alessandro, Capponi (1’st Sortino), Belprato, Maragoni. A disp.: Feudi, Martinelli, Mancini, Angri, Aufiero, Dosio. All.: Vinciguerra.

Marcatori: 28’ Freda, 23’st e 37’st Testa Giuseppe

Serviva un pareggio al San Lorenzo per brindare alla salvezza. Ne sono arrivati addirittura tre in una partita contro un Montenero che ormai ha davvero poco da chiedere a questo campionato. I ragazzi di Rando, che tra le mura amiche hanno un ruolino di marcia degno delle squadre che occupano i piani alti del girone O, liquidano la pratica con la rete di Freda nel primo tempo e la doppietta di Giuseppe Testa, giunto a quota nove centri stagionali, nella seconda parte della ripresa.

 

GIANOLA – SPERLONGA 0-4

Gianola: Tallerini, Viviani, Cantone, IOnta, Mallozzi, Zangrillo, Vecchio, Liberace, Di Nucci, De Santis, Guarino. A disp.: Tucciarone. All.: Cardillo.

Sperlonga: Vernassi, Parisella M., Fragione R., Cardogna (10’st Parisella L.), Stravato, Mirabello (1’st Fragione M.), Masiello, Mangoni, Ruscitto, La Rocca, Ilario (20’st Cocco). A disp.: Gionta, Mattei. All.: Guglietta.

Marcatori: 20’ Cardogna, 40’ Masiello, 22’st Cocco, 35’st (rig.) La Rocca

Lo Sperlonga passeggia sul campo del Gianola e mantiene la sua vocazione di squadra spettacolare. Alla fine il passivo è anche poco severo nei confronti degli uomini di Cardillo, letteralmente sepolti dall’undici di Guglietta. Le reti, due per tempo, portano le firme di Cardogna, Masiello, del neo-entrato Cocco e di La Rocca, a segno dal dischetto per il definitivo poker.

 

Davide Di Cesare

Lascia un commento