II categoria O – A Roccagorga ci si gioca una stagione

La stagione in novanta minuti. Sarà un pomeriggio caldissimo quello che vivranno i tanti appassionati che si recheranno al “Romolo Orsini” per assistere al big-match tra Roccagorga e Virtus Pontinia. I biancoblu di Ceccarelli arrivano alla sfida dell’anno con un punto da recuperare sui rossoneri e una lunghezza di vantaggio sul terzo incomodo di questa 

Leggi tutto

stefanini-2-roccagorgaLa stagione in novanta minuti. Sarà un pomeriggio caldissimo quello che vivranno i tanti appassionati che si recheranno al “Romolo Orsini” per assistere al big-match tra Roccagorga e Virtus Pontinia. I biancoblu di Ceccarelli arrivano alla sfida dell’anno con un punto da recuperare sui rossoneri e una lunghezza di vantaggio sul terzo incomodo di questa avvincente volata promozione: il Santa Croce di Francesco Sessa. La Virtus arriva alla grande sfida senza Macciacchera, out da diverso tempo per tutta la stagione, e Andriollo, infortunato dell’ultima ora.

Attenzione, in ogni modo, al Santa Croce, atteso dalla non facile trasferta di Lenola. Il mister rossoverde, Fabrizio Pannozzo, è alle prese da diverse settimane con una rosa ormai ridotta ai minimi termini ma sinora soltanto il Marina Club è riuscito nell’impresa di violare il “Borsellino Falcone e scorta”. Occhio quindi all’orgoglio del Lenola che potrebbe fermare la rincorsa alla vetta del Santa Croce.

Tutta da vivere anche la volata per la Coppa Lazio: in corsa, per l’unico posto rimasto disponibile, Don Bosco Gaeta, Penetro e Real Sonnino. Impegno in trasferta per gli oratoriali che vanno a far visita ad un Campodimele disperato, mentre i gialloverdi di Picano ospitano il retrocesso Roccasecca Prossedi con la speranza di un passo falso da parte dei ragazzi di Galiano. Alla finestra c’è il Real Sonnino di Magnarelli che riceve un Marina Club già salvo ma reduce da un girone di ritorno giocato ad alti livelli.

Partita ad alta tensione anche a Monte San Biagio dove il Real Vallemarina cerca punti fondamentali per ricacciare indietro il Campodimele. Al Comunale arriva un Sonnino tranquillo e che quindi potrebbe non giocare la partita della vita. Chiudono il programma Gianola – Sperlonga e San Lorenzo – Montenero. Ai ragazzi allenati da Rando manca un punto per raggiungere la matematica salvezza: un pari che non dovrebbe sfuggire al cospetto di un Montenero senza più nulla da chiedere a questo campionato.

Davide Di Cesare

Lascia un commento