II categoria O – Virtus Pontinia, poker al San Lorenzo

La Virtus Pontinia si prepara al big-match dell’anno con il Roccagorga, in programma domenica prossima al Romolo Orsini, rifilando un convincente poker al San Lorenzo. I biancoblu faticano a sbloccare il match, anche a causa della disposizione tattica degli ospiti, spesso in dieci uomini dietro la linea della palla. La svolta al minuto 40: il 

Leggi tutto

marocco

La Virtus Pontinia si prepara al big-match dell’anno con il Roccagorga, in programma domenica prossima al Romolo Orsini, rifilando un convincente poker al San Lorenzo. I biancoblu faticano a sbloccare il match, anche a causa della disposizione tattica degli ospiti, spesso in dieci uomini dietro la linea della palla. La svolta al minuto 40: il signor Bianchi assegna un penalty alla Virtus Pontinia. Dal dischetto si presenta Severini che si fa respingere la conclusione da Ianniello. Sul tap-in il più lesto di tutti è lo stesso numero dieci di casa che di testa ribadisce in rete. Forte del vantaggio, poi, la formazione di Ceccarelli, dilaga nella ripresa: prima va a segno Marocco, abile a raccogliere una respinta del portiere su un tiro di Guzzon, poi è lo stesso numero undici biancoblu a mettersi in proprio siglando il 3-0. La firma conclusiva la mette Coco che insacca sugli sviluppi di un corner dopo che Landino aveva realizzato il gol della bandiera del San Lorenzo.

 

IL TABELLINO

VIRTUS PONTINIA – SAN LORENZO 4-1

Virtus Pontinia: Sist, Palluzzi, Donnarumma, Isotton, Zomparelli, Esposito, Francescato (20’st Coco), Sugamosto, Marocco, Severini (33’st Pietricola), Guzzon (20’st Marchionne). A disp.: Andriollo, Ranellucci, Buongiorno, Mattei. All.: Ceccarelli.

San Lorenzo: Ianniello G., Rossi, Di Viccaro, Cappelli, Corelli, Andreoli, Zanna, Di Bello, Landino, Ianniello I., Testa. A disp.: Riccardi, Flagiello, Ianniello M. All.: Rando.

Arbitro: Bianchi di Latina

Marcatori: 40’ Severini, 12’st Marocco, 17’st Guzzon, 30’st Landino, 34’st Coco

 

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE O

ROCCAGORGA – CAMPODIMELE 4-0

Roccagorga: Di Raimo, Bonanni G., Romanzi (20’st Martella), Iafrate (25’st Orsini F.), Guspini A., Gerotto, Bonanni A., Fusco, Tramentozzi (6’st Cammarone), Palluzzi, Aronne. A disp.: Orsini G., Guspini I., Nardacci, Coia. All.: Stefanini.

Campodimele: Zannella E., Romanelli, Lorello, Mazziotti, Fidaleo, Mastrobattista, Carnevale, Savelli, Ialongo, Manzo, Grossi. A disp.: Ruggieri F., Zuena, Pecchia, Coledanchise, Ruggieri G. All.: De Meo.

Marcatori: 35’ Palluzzi, 4’st Guspini A., 16’st Fusco, 40’st Orsini 

Tutto facile per il Roccagorga che rifila un poker al sempre più disperato Campodimele e mantiene il punticino di vantaggio sulla Virtus Pontinia in vetta al girone «O». Al «Romolo Orsini», di fronte a circa 200 spettatori, va in scena la classica partita tra la squadra di vertice e quella invischiata nella lotta per non retrocedere. Ospiti, quindi, rintanati nella propria metà campo e possesso palla tutto a favore dei padroni di casa che però non riescono a sfondare. Ci vuole una prodezza di Palluzzi su punizione per sbloccare il risultato al minuto trentacinque. E’ il ventesimo gol in campionato per il capocannoniere del girone. Trovato il vantaggio, i rossoneri dilagano nella ripresa: il raddoppio è firmato, ad inizio ripresa, da Alessandro Guspini che schiaccia di testa un calcio d’angolo battuto da Antonio Bonanni. Il tris è siglato da Fusco, prima dell’eurogol che vale il poker, ad opera di Orsini: il giocatore rocchigiano raccoglie una respinta coi pugni del portiere del Campodimele e batte al volo dai venticinque metri, spedendo la palla sotto l’incrocio. Miglior viatico allo scontro diretto di domenica prossima con la Virtus Pontinia, quindi, non poteva esserci per i ragazzi di Stefanini che, nella sfida coi biancoblu, potranno giocare, con ogni probabilità, su due risultati su tre disponibili.

 

SANTA CROCE – GIANOLA 5-0

Santa Croce: Palmieri, Doglioso (27’st D’Onofrio), Petito, Ruggiero, Pieroncini, Passaretti, Sorreca, Riccardi, Pastore, Carpino (20’st Del Vecchio), Forlani (15’st Zuccheroso). A disp.: Camillo, Capraro A. All.: Polidoro.

Gianola: Tallerini, Zangrillo, Colarullo, Mallozzi, Cantone, Ionta, Coppola, Lentini, Guarino, Di Nucci, De Santis. A disp.: Viviani, Nardella, Tucciarone. All.: Cardillo.

Marcatori: 7’ Sorreca, 10’st e 17’st Carpino, 30’st Riccardi, 40’st D’Onofrio

Nel pomeriggio il Santa Croce risponde alle goleade della mattina di Roccagorga e Virtus Pontinia facendone cinque al Gianola e condannando così gli uomini di Cardillo alla retrocessione matematica in Terza Categoria. La partita si mette subito sui binari giusti per gli uomini di Sessa che dopo sette minuti passano in vantaggio con un tiro al volo di Sorreca sugli sviluppi di uno schema da rimessa laterale. Il risultato poi rimane in bilico sino ad inizio ripresa quando Carpino, nel giro di sette minuti, spegne le speranze del Gianola: il numero dieci del Santa Croce prima timbra il cartellino su punizione e poi firma la sua doppietta con una conclusione dai venti metri. Nel finale c’è spazio anche per le reti di Riccardi e D’Onofrio, bravi a finalizzare due iniziative sulla fascia di Sorreca e Pastore. Continua così l’inseguimento del Santa Croce a Roccagorga e Virtus Pontinia.

 

SPERLONGA – DON BOSCO GAETA 1-3

Sperlonga: Gionta, Di Perna, Parisella M., Cardogna, Stravato, Mirabello, Guglietta (1’st Fragione), Mangoni, Ruscitto, La Rocca (1’st Ilario), Rosati (25’st Masiello). A disp.: Palma, Parisella L., Di Trocchio. All.: Guglietta.

Don Bosco Gaeta: Leboffe, Di Tucci, Ortenzi, D’Amante F., D’Onofrio, Spignese (15’st Musetti), Schiano, Mancini (22’st Evangelista), Di Giacomo (40’st Leccese), Santangelo, Bartolomeo. A disp.: De Carolis, Magnatti, De Laurentiis. All.: Galiano.

Marcatori: 3’ (rig.) Cardogna, 29’ D’Amante F., 21’st Bartolomeo, 42’st Di Tucci

Note – Espulso al 10’st Di Perna.

Passo importante in chiave Coppa Lazio per la Don Bosco Gaeta che va a vincere sul campo dello Sperlonga, unico terreno sinora inviolato insieme a quello della Virtus Pontinia. E pensare che la gara si era messa subito bene per i ragazzi di Guglietta che al 3′ già si trovavano in vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato da Cardogna. Il pareggio degli oratoriali arrivava alla mezzora con Francesco D’Amante, poi nella ripresa, la gara, anticipata al sabato, prendeva la via di Gaeta dopo l’espulsione di Di Perna. I gol del successo della Don Bosco portavano la firma di Bartolomeo e Di Tucci.

 

MONTENERO – PENITRO 2-0

Montenero: Mambrin, De Cupis, Ross, D’Alessandro, Fucci, Martinelli, Dosio (19’st Angri), Mancini (25’st Aufiero), Capponi (24’st Maragoni), Belprato, Calisi. A disp.: Cipolla. All.: Vinciguerra.

Penitro: Amoroso, Di Tucci, Di Florio, Latina, Proto, Cerasuolo (20’st Cardillo), Porceddu, Pezzola (30’st Gasparro), Pirolozzi, Matteis, Mastroianni (40’st Caramanica). All.: Picano.

Marcatori: 26’ D’Alessandro, 18’st (rig.) Capponi

Note – All’11’ Capponi calcia fuori un rigore.

Un Penitro ridotto all’osso e imbottito di giovani perde a Borgo Montenero e vede allontanarsi la possibilità di agguantare un posto per la prossima Coppa Lazio. I padroni di casa hanno la chance di passare in vantaggio già dopo undici minuti ma il rigore concesso per atterramento di Calisi viene calciato a lato dallo specialista Capponi, complice anche una pozzanghera. Il vantaggio dei ragazzi di Vinciguerra è però solo rimandato perchè al 26′ una conclusione dai trenta metri di D’Alessandro viene deviata da Proto nell’angolino basso, dove Amoroso non può arrivare. Il raddoppio del Montenero arriva al 63′ con un nuovo calcio di rigore, questo però realizzato dallo stesso Capponi.

 

 

ROCCASECCA PROSSEDI – REAL SONNINO 1-0

Roccasecca Prossedi: Mirandola, Albanese, Brusca, Paris, Pincivero (35’st Ronci), Giovannelli, Vona, Reali (40’st Gentile), Bianchi, Marroni, Di Giorgio. A disp.: Berardi. All.: Mattoni.

Real Sonnino: Grenga A., Ippoliti, Parisella, Sacchetti, Celani S., Grossi L., Menichelli C. (35’st Pietricola), De Angelis V. (20’st Pietricola), Paglia, Cantagalli (1’st Verdone M.), Menichelli S. A disp.: Reggio, Paparelli, Grossi S, Fanti, Casale. All.: Lorenzo Magnarelli.

Marcatore: 20’ Brusca

Prova d’orgoglio del già retrocesso Roccasecca Prossedi che supera di misura un Real Sonnino ancora in lotta per un posto per la prossima Coppa Lazio. Decide il match la rete di Brusca al ventesimo del primo tempo. Il difensore di casa risolve una mischia in area ospite e dà al Roccasecca la gioia di un successo in uno dei derby degli Ausoni.

 

MARINA CLUB – REAL VALLEMARINA 4-2

Marina Club: Bencivenga, Castaldo G., Castaldo P., Lombardi, Collalti, Conte G., Rasile, Esposito M., Romano, Saponaro, Colaruotolo. A disp.: Di Biasio, Melia, Conte F., La Racca, Colombo, Esposito A., Tucciarone. All.: Simeone.

Real Vallemarina: Altobelli, Colantuono G., Macchiusi S., Pecchia A. (28’st Iacovacci), Tarquinio, Renzi, Pecchia B., La Rocca, Trani, Cappiello, Zannella. A disp.: Palmacci. All.: Fabio Di Vezza.

Marcatori: 19’pt e 6’st Romano P., 21’ Conte G., 27’ Castaldo P., 16’st Zannella, 31’st Pecchia B.

Note – Espulsi Esposito M. al 41’st e Pecchia B. al 37’st.

Il Marina Club si impone sul Real Vallemarina e conquista così la matematica certezza della permanenza in Seconda categoria. Salvezza che, invece, i ragazzi di Di Vezza dovranno sudarsi nelle ultime tre giornate di campionato, anche se il vantaggio di quattro punti sulla terzultima posizione, occupata dal Campodimele, sembra piuttosto rassicurante. A Marina di Minturno la partita prende subito la piega giusta per i padroni di casa che passano in vantaggio al 19′ con una rete di Pasquale Romano. Due minuti dopo raddoppia Gianluca Conte, poi passano solamente sei minuti e Pasquale Castaldo fa tris. Ad inizio ripresa Pasquale Romano sigla la sua doppietta personale, prima del sussulto d’orgoglio del Vallemarina che rende meno pesante il passivo grazie ai centri di Zannella e Biagio Pecchia, poi espulso nel finale di gara, così come il giocatore del Marina Club, Massimo Esposito.

 

SONNINO – VIRTUS LENOLA 3-0

Sonnino: Bernardini V., Di Micco, Madeccia, Tramentozzi A., Capodiferro (25’st Ippoliti V.), Iacovacci, Bernardini G., Merluzzi, Tramentozzi Michele (20’st Celani M.), Tocci, Celani F. (45’  Ippoliti A. ). A disp.: Tramentozzi P., Rossetti, Tramentozzi Marco. All.: Cantagalli.

Virtus Lenola: Caporini, Di Nardo, Giorgio, Sepe, Mandarello, Zizzo, Di Fonzo, Davia, Pannozzo F. (35’st Magni), Pecchia, Oliva. All.: Fabrizio Pannozzo.

Marcatori: 15’ Tocci, 15’st Tramentozzi Michele, 25’st Iacovacci

Sonnino sul velluto contro una Virtus Lenola ormai sempre più a corto di giocatori. I rossoverdi, presentatisi al San Bernardino in dodici e con diversi titolari acciaccati, reggono un quarto d’ora, esattamente fino al gol di Tocci. Poi è tutto facile per i ragazzi di Cantagalli che chiudono il conto nella ripresa con le reti di Michele Tramentozzi e Iacovacci.

Davide Di Cesare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento