II categoria N – Libertini show, il Sales adesso ci crede

Il Sales Latina si conferma bestia nera per le grandi del girone e, dopo aver bloccato sul pari il Santa Rita nel recupero di mercoledì scorso, fa fuori anche l’Olimpia 04 al termine di una partita ricca di emozioni decisa da una splendida doppietta di Francesco Libertini. Tre punti che pesano come un macigno sulle 

Leggi tutto

Francesco Libertini

Il Sales Latina si conferma bestia nera per le grandi del girone e, dopo aver bloccato sul pari il Santa Rita nel recupero di mercoledì scorso, fa fuori anche l’Olimpia 04 al termine di una partita ricca di emozioni decisa da una splendida doppietta di Francesco Libertini. Tre punti che pesano come un macigno sulle sorti di un campionato che non smette di regalare colpi di scena. Da una parte, infatti, il Sales rimane aggrappato con le unghie e con i denti alle speranze salvezza, anche se tutte le dirette concorrenti hanno ottenuto bottino pieno. Per gli oratoriali, quindi, divengono di vitale importanza i prossimi due appuntamenti rispettivamente contro Borgo Grappa e Calcio Sabaudia, due avversarie per la rincorsa ad una salvezza ancora incerta. Dall’altra parte è amara, anzi, amarissima la domenica di un’Olimpia che riassapora il gusto acre della sconfitta dopo 13 turni consecutivi di imbattibilità. Prima o poi doveva succedere, penserà qualcuno, ma con il primo ko dell’era Cippitani svaniscono, probabilmente, anche le ultime possibilità da parte del team lepino di proiettarsi verso la zona alta della classifica.

Ma andiamo con ordine. I due allenatori decidono di affrontarsi con uno speculare 4-4-2, ma nei primi minuti è l’Olimpia a far valere il maggiore tasso tecnico dei propri giocatori iniziando a macinare gioco a centrocampo. La prima occasione è però dei padroni di casa. Al 3’ una punizione di Sciuto dalla destra trova l’incornata di Rolando: la palla esce di un soffio. La risposta dell’Olimpia arriva poco dopo con un bel cross di Anzalone per la testa di Colardo con la sfera che finisce tra le braccia di Cipolla. Ma l’Olimpia preme. Al 5’Mancini manca di poco il bersaglio grosso su calcio di punizione, mentre al 9’ arriva l’occasione più ghiotta: Benvenuti riceve un lancio dalle retrovie, si destreggia in mezzo a tre e poi scarica per l’accorrente Colardo che dal limite dell’area lascia partire uno splendido tiro a giro che sfiora l’incrocio dei pali. Passata la paura, il Sales si riorganizza provando a pungere con i calci da fermo. Al 26’ Dinghat per poco non approfitta di un pasticcio tra Vita e Graziano non riuscendo ad agganciare di poco la sfera. Poi ci prova Libertini che spara alto dal limite dell’area su invito di Sciuto. E’ il preludio all’eurogol dell’attaccante di casa che, al 33’, si esibisce in una splendida rovesciata da posizione defilata, beffando un sorpreso Vita che non riesce a bloccare. Applausi a scena aperta per il centravanti biancoverde, al secondo gol nel giro di una settimana.

Ma l’Olimpia non ci sta. Al 35’ Benvenuti spunta in mezzo al mucchio ed incorna di testa, con la sfera che sfila di poco alta sulla traversa, mentre prima del riposo un bolide di Notarpietro da 30 metri mette paura a Cipolla. Ma non basta per scalfire la solidità del Sales. Cippitani se ne accorge e nella ripresa cambia subito qualcosa. Dentro Passini per Saoud e passaggio a tre punte. I risultati si vedono. Al 10’, infatti, arriva il pareggio degli ospiti. Succede tutto sulla destra. Filtrante di Anzalone, inserimento perfetto di Benvenuti che entra in area di rigore e poi batte Cipolla con un rasoterra sul primo palo. L’Olimpia a questo punto ci crede. Al 17’ la palla buona arriva sui piedi di Passini che sfrutta un paio di rimpalli favorevoli e poi si fa ipnotizzare da Cipolla che blocca con uno spettacolare colpo di reni. E al 25’Cippitani prova a dare la sterzata decisiva. Dentro lo stesso allenatore-giocatore e fuori Notarpietro. Ma, complice, anche un forte acquazzone che si abbatte sull’impianto «Don Bosco» nel corso della ripresa, il gioco comincia a stagnare a centrocampo. A svegliare tutti dal torpore ci pensa però, a 10’ dalla fine, ancora Francesco Libertini. L’attaccante del Sales anticipa tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione da sinistra e poi batte un’incolpevole Vita con una pregevole torsione di testa. La doccia fredda gela l’Olimpia che riesce a rendersi pericoloso solo a 4’ dalla fine con una girata al volo di Graziano, ben bloccata da Cipolla. Da censurare il comportamento dei giocatori nell’immediato dopo gara, quasi tutti protagonisti di una rissa all’ingresso degli spogliatoi.
Per i sermonetani, adeso, è tutto da rifare; per il Sales c’è ancora una luce in fondo al tunnel.

SALES – OLIMPIA 2-1
Sales Latina:
Cipolla, Pregnolato (15’st Finamore), Marchetti, Iazzetta, Libertini G., Schiavarelli, Sciuto D., Rolando, Libertini F. (37’st Fusco), Dinghat, Sciuto E. A disp.: Govoni, Basilicata, Quintavalle, D’Alessandro, Russo. All.: Ciaramella
Olimpia 04: Vita, Notarpietro, Attivani (25’st Cippitani), Baldassarra, Anzalone, Graziano, Benvenuti, Mancini, Colardo, Santilli, Saoud (10’st Passini). A disp.: Mancini, Battista, Antonetti, Troiano. All.: Cippitani
Marcatori: 33’e 34’st Libertini F., 11’st Benvenuti
Note Ammoniti Marchetti, Benvenuti, Mancini, Santilli
Gianpiero Terenzi

Alcune fasi di Sales - Olimpia 04

Alcune fasi di Sales - Olimpia 04

 

Lascia un commento