II categoria – Un punto che serve a poco tra Sales e Santa Rita

FINISCE in parità il derby di Latina tra Sales Latina e Agora Santa Rita. Il match valido come recupero della decima giornata di ritorno regala un 2-2 che ha fatto divertire i tanti appassionati accorsi al “Don Bosco” ma che serve a poco a nulla ai fini della classifica. Chi si aspettava uno stravolgimento all’equilibrio 

Leggi tutto

esultanza-2-1-sales-agora

FINISCE in parità il derby di Latina tra Sales Latina e Agora Santa Rita. Il match valido come recupero della decima giornata di ritorno regala un 2-2 che ha fatto divertire i tanti appassionati accorsi al “Don Bosco” ma che serve a poco a nulla ai fini della classifica. Chi si aspettava uno stravolgimento all’equilibrio di un Girone N sempre più incerto ed è equilibrato ha dovuto però ricredersi, visto che le due squadre non hanno cambiato la propria situazione in graduatoria.

DA una parte il Sales, invischiato nella furibonda lotta per non retrocedere, rimane penultimo ma il punto guadagnato ieri è servito a rosicchiare un punto al Borgo Grappa (adesso distante solamente un punto) e rimettere nel mirino il Calcio Sabaudia, ultimo baluardo nella zona franca.

DALL’altra il Santa Rita, imbottito di Juniores per le tante assenze, racimola un solo punto nelle ultime due partite disputate; punto che comunque le consente di schiodarsi dal quinto posto della classifica e riagganciare al terzo posto, a quota 47, sia Faiti che Olimpia 04. Sfuma così per gli uomini di Pinti la grande occasione per riportarsi sulla piazza d’onore che, a fine stagione, consentirà aò 90% il passaggio in Prima categoria.

PARTITA, come detto, bella ed emozionante. Un caldo asfissiante, forse il primo della stagione, accoglie i 22 in campo che, comunque, non sembrano volersi tirare indietro dalla “battaglia”. Bastano 2′ per vivere la prima emozione. E’ il Santa Rita a farsi vivo sotto la porta di Cipolla con una discesa fulminante sulla destra di Salis che guadagna il fondo e mette al centro un cross basso su cui nè Cesari nè Chiambra riescono ad intervenire. Ma la risposta del Sales è immediata quanta letale. E’ il 5′ quando dinghat, in pressione alta su Mambrin, riesce a vincere un rimpallo su rinvio dello stesso difensore e poi anticipare Viola con un velenoso colpo di punta. Palla in fondo al sacco e grande gioia per il primo gol stagionale del “colored” biancoverde.

COLPO che ferisce un Santa Rita fino a quel punto brillante. Gli uomini di Pinti, infatti, sembrano barcollare ed andare in affanno sotto un pressing asfissiante applicato da un Sales che non lascia spazi. Al 15′, quindi, sono ancora i padroni di casa a sfiorare il raddoppio: discesa di Sciuto sulla destra, palla dentro per Libertini che sembra poter colpire a botta sicura, ma è Mariniello a salvare i suoi in scivolata. L’occasione fallita dà il la alla riscossa del Santa Rita. I rosanero alzano lentamente ma inesorabilmente il baricentro, fino a giungere al meritato pareggio. La combinazione giusta è quella tra Chiambra e Cesari. Il primo intercetta un rinvio sbagliato della difesa, bruci in dribbling Fusco e apre per il secondo che, solo davanti a Cipolla, non deve far altro che spingerla in rete. E’ il 20′ e per il Sales è tutto da rifare

MA la girandola di emozioni è appena cominciata. A dare una grossa mano agli oratoriali è la giornata negativa del portiere rosanero Alessio Viola, insicuro soprattutto nelle uscite. Proprio su un errore grossolano del portiere ospite, ostacolato da Mambrin, i padroni di casa tornano in vantaggi con Emanuele Sciuto, lesto a ribadire in rete la palla sfuggita dalle mani del portiere. Pinti non si scompone e tenta di riassettare i suoi. Il tecnico pontino avanza Salis sulla linea degli attaccanti e passa ad un attacco a 3. Ma i risultati stentano ad arriva.

CI vuole il secondo tempo per il pareggio. 2′, tanto basta al Santa Rita per passare. Centra recuper palla a centrocampo e senza pensarci due volte verticalizza per Salis che parte come un fulmine, brucia Marchetti e poi batte Cipolla con un diagonale da applausi. Il gol è la fiamma che accende la miccia di un Santa Rita che comincia a crederci. Dall’altra parte il Sales, che aveva speso tantissimo nel primo tempo, tira il fiato ma regge l’urto e prova anche ad offendere in contropiede. C’è poco lavoro, però, per i due portieri, con le due squadre che pian piano sembrano accontentarsi di un punto a testa rinunciando a rischiare qualcosa in vista anche delle ultime 4 giornate di un campionato che non ha ancora finito di regalare colpi di scena.

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

SALES LATINA – AGORA SANTA RITA 2-2

Marcatori: 5’Dinghat, 20’Cesari, 27’Sciuto Emanuele, 2’st Salis

 sales-agora

Lascia un commento